Hai meno di 36 anni? È il tuo momento per richiedere il mutuo prima casa.

Mutuo a tasso fisso fino all'80% dell'importo: condizioni convenienti per under 36 e spese istruttorie scontate.

Mutuo Under 36 - Credits Bigstock 33956943

Mutuo a tasso fisso fino all’80% dell’importo per la prima casa! Spese istruttorie scontate del 20%

Siamo felici di proporre a chi ha meno di 36 anni un mutuo a tasso fisso estremamente conveniente. I prezzi delle case sono al momento tra i più convenienti. Le richieste di mutui prima casa sono in crescita. E chi acquista la prima casa, con un’età inferiore ai 36 anni, può contare su agevolazioni: ad esempio, le spese per l’istruttoria sono scontate del 20%

Min. 1.200 euro – Max. 2.500 euro.

Destinatari

  • Coppia coniugata / convivente da almeno 2 anni: è sufficiente che uno dei due abbia meno di 36 anni
  • Famiglia monogenitore con figli minori
  • Giovani under 36

La nostra proposta è conveniente anzitutto per il tasso fisso che può variare dallo 0,70 se la durata del mutuo è di 10 o 15 anni, per arrivare all’1,10 per un periodo più lungo fino ai 30 anni.

Per le sue caratteristiche, il mutuo a tasso fisso è consigliato per chi si trova nella condizione di pianificare con estrema attenzione spese e bilancio familiare (rate e tasso rimangono invariati per tutta la durata del mutuo), in particolare se il titolare del mutuo non prevede un aumento significativo del proprio reddito nel tempo.

Mutuo a tasso fisso fino all’80% dell’importo

  • 10 anni: 0,70
  • 15 anni: 0,70
  • 20 anni: 0,80
  • 25 anni: 1,00
  • 30 anni: 1,10

Preferisci il tasso variabile?

Con il tasso variabile siamo in grado di proporti un mutuo altrettanto vantaggioso:

  • 20 anni: Euribor + Spread a 1,25% con CAP * a 2,95%
  • 25 anni: Euribor + Spread a 1,35% con CAP * a 3,15%

Ma se cambi idea, puoi passare in qualsiasi momento dal tasso variabile al tasso fisso, dopo almeno 6 mesi mantenendo lo stesso Spread.

Posso richiedere un mutuo fino al 100% dell’importo?

. Puoi richiedere un mutuo fino al 100% dell’importo necessario. Siamo in grado di offrirti una proposta interessante e conveniente.

PS Tasso fisso o tasso variabile? Ce lo chiedono sempre 🙂 Abbiamo provato a rispondere in questo approfondimento: Meglio il tassso fisso o il tasso variabile?


CAP * o Capped Rate è un termine inglese che sta per berretto o cappello. La sua funzione è questa: il tasso di interesse del mutuo può variare nel tempo ma non oltre un limite che viene fissato alla sottoscrizione del contratto. Questo per evitare le conseguenze di un aumento eccessivo delle rate del mutuo: se i tassi di interesse aumentano per l’andamento dei mercati, chi ha sottoscritto un mutuo a tasso variabile -in particolare per un periodo lungo, come 25 anni- può tutelarsi fissando alla stipula un limite massimo oltre il quale i tassi non possono andare.

Contatti

Per un appuntamento o per ricevere maggiori informazioni

Matteo Carena

Matteo Carena

[Senior Manager]

chiama

    Nome
    Email
    Telefono[OPZIONALE]
    Messaggio